Davanti ai “tolfa” di Stato,manifestanti “armatevi”!!

Qualcuno mi accuserà di essere un “cattivo” maestro,ma preferisco un cattivo maestro ad un governo di ministri criminali,sostenuto da politici criminali e corrotti.Abbiamo potuto constatare durante le manifestazioni di mercoledì 14 novembre che quello che giorni fà denunciavo dalle pagine di questo blog,che la Polizia si è sudamericanizzata al potere economico-politico-bancario,non avendo più un barlume di democrazia e non disdegna il pestaggio sistematico di chi oggi tenta democraticamente di opporsi a questo potere criminale.I filmati di quelle manifestazioni parlano molto chiaro,non si tratta più di 300 poliziotti della Diaz che circolano liberamente x il territorio italiano impunemente,ma è tutta la Polizia sostenuta da un criminale ministro che si è assoggettata a quel sistema di pestaggio dei manifestanti.Si cerca di difendere l’operato delle forze dell’ordine (disordine) accusando i manifestanti di aver voluto forzare il blocco dei Celerini,con l’argomento che questi stavano difendendo le sedi istituzionali romane,qualcuno mi spieghi,vicino alla Sinagoga,quale centro istituzionale c’era,a Brescia, a Torino, cosa c’era da difendere istituzionalmente?.Le immagini parlano chiaro,i manifestanti hanno tentato una carica difesi solo da scudi polistirolo,e certamente da caschi di protezione,non si sono viste le tanto famigerate mazze da baseball ( saranno come le molotov ritrovate nella DIAZ?),si sono visti chiaramente invece i maledettissimi “tolfa” abbattersi pesantemete sui manifestanti dispersi,quando la cosidetta “testuggine” dei manifestanti è indietreggiata:Da quel momento è iniziata una vera e propria caccia al manifestante,preso singolarmente gettato a terra e colpito ripetutamente in branco da minimo 5 agenti,e guai a chi implorava di smettere quei pestaggi,diventavano automaticamente bersaglio degli agenti.Hanno cercato in tutti imodi di giustificare il tutto con l’aggressione ad un agente,che ha riportato una ferita (graffio) alla guancia destra sembra dovuta ad un colpo di mazza da baseball sul casco che ha provocato la rottuta della protezione trasparente che si è frantumata,ed è x quello che si è ferito l’agente,ma siamo sicuri che fosse una mazza da baseball? Un colpo ricevuto con tale mazza,stacca la testa,non si limita a rompere la mascherina di protezione.Non è forse che con la foga di picchiare quel colpo l’abbia ricevuto da un “tolfa” di un suo collega? Giovani 15enni trascinati come sacchi di patate sull’asfalto,agenti accaniti a colpire minorenni indifesi,con una violenza inaudita,ma voi non siete padri,cosa direste se i vostri figli venissero trattati in quel modo,perchè tanta violenza su gente indifesa,forse perche nei vostri scudi sono piovute bottiglie,che quegli stessi scudi rendono innocue? Ma avete mai voi provato la rabbia che oggi ha un giovane studente che ha il padre disocupato,che probabilmente si toglie il pane dalla bocca x far studiare il figlio x un futuro migliore del suo,invece sarà obbligato ad emigrare x trovare un lavoro? Quella io la chiamo rabbia legittima davanti ad un governo che taglia sull’istruzione,sulla sanità,sul lavoro,sulla previdenza e sono solidale con chi quella rabbia oggi coraggiosamente esprime sapendo di poter essere pestato con i “tolfa” della Polizia,quella Polizia che oggi non è più difendibile,come fece Pasolini nel 68.Allora era vero che la POlizia era composta da gente che x mangiare facevano quel mestiere,spesso era gente del sud,figli di operai e contadini,oggi non possiamo più parlare di questo la Polizia è un corpo scelto si entra x concorso i più sono raccomandati,gli atri vengono selezionati in base al loro credo politico (destra e magari fascista) al loro grado di esaltazione alla violenza,se non hai questi criteri un essere umano normale non fà quel mestiere,non pesta con tanta ferocia un minorenne indifeso.No,io oggi accuso le forze di Polizia,e invito a scopo “preventivo” contro questa violenza di Stato a tutti i partecipanti alle manifestazioni di armarsi di mazze e caschi proprio come loro,non si può ancora subire qusta violenza di Stato.Attenzione dico solo “preventivamente”,se la Polizia non reagisce violentemente le mazze non devono essere usate.In tutto questo accuso i partiti,la politica,inerme, insensibile pronta a puntare il dito contro i manifestanti violenti,mettendo in quel calderone anche chi non fa violenza,chi ha solo rabbia e non riesce a sfogarla in violenza,ma chiedendo equità e giustizia,un tempo di fronte a quei pestaggi,il giorno dopo in Parlamento sarebbero fioccate le interpellanze,niente di tutto ciò,coro unanime nel dire, quelli sono violenti.Con una scandalosa difesa delle forze dell’ordine di un ministro che cerca di negare l’evidenza dell’efferatezza dei pestaggi degli agenti su minorenni indifesi.Questi politici che trattano i nostri giovani come “bamboccioni” o ” choosy” ( schizzinosi) x avere i loro diritti scendono in piazza fanno sentire la loro voce e la politica li accoglie a colpi di “tolfa” tramite i loro aguzzini. Questa è una politica che deve essere cancellata,mentre succedevano questi tragici momenti,i politici erano chiusi nelle loro stanze,ad accapigliarsi sulla legge elettorale,cioè il modo migliore come potersi spartire il potere nel futuro prossimo.Nessuno che si sia presentato in quei cortei,magari alla testa rischiando di prendere colpi di “tolfa”,come succese ad Ingrao negli anni 60. Qualcuno dirà che i manifestanti non vogliono i politici in mezzoa loro x non etichettare le loro manifetazioni,no non li vogliono,perchè gli promettono mare e monti (i Monti ci sono è sono un disastro) poi nelle sedi decisionali tagliano i fondi x l’istruzione,fanno bene a non volerli tra loro,si comportano da agenti provocatori.Una volta credevo nel “pacifismo” nelle manifestazioni,x anni ho partecipato pacificamente ma erano manifestazioni che alla fine incidevano,ricordo una delle ultime dove il sindacato CGIL ci porto al circo Massimo di Roma x la salvaguardia dell’articolo 18 contro gli attacchi del governo Berlusconi,fu una battaglia vinta.Oggi la manifestazioni pacifiche servono solo ad ad essere demonizzate x colpa di qualche scalmanato magari infiltrato della POlizia,democraticamente non si sposta più nulla,perchè la democrazia non esiste più,ha lasciato il posto ad uno Stato di Polizia che reprime a colpi di ” tolfa” ogni contestazione,comandata da un nucleo di “criminali”che nessuno ha votato,intenti solamente  a fare gli interessi del potere finanziario,fregandosene altamente della popolazione ormai ridotta alla canna del gas.Io mi schiero con i manifestanti che esprimono la loro rabbia anche con metodi non ortodossi,ricordo un carissimo Presidente della Repubblica che disse:”A delinquente,un delinquente e mezzo”,e non era un terrorista ma si chiamava Sandro Pertini,giovani manifestanti prendete ad esempio quelle parole davanti ad un potere criminale,rispondere con un criminale e mezzo,manifestanti armatevi!!!!!!!!!!!!!!!!

PS=Quando parlo di “armarsi” non parlo di armi da fuoco,oppure di essere “offensivi”,ma solo a scopo difensivo,non posso continuare a subire bastonate dalla Polizia senza che io reagisca,se la Polizia se ne sta buona,anche io sto buono,la lotta va fatta ad armi pari,altrimenti è una vigliaccata.

Questo pezzo qualcuno lo definirà troppo duro,ma vedendo le immagini di quelle manifestazioni,non posso esimermi dal rinunciare a questa durezza contro le  forze di POlizia,loro devono garantire l’incolumità del cittadino non essere servi di un potere che giorno x giorno calpesta il cittadino e poi,il cittadino è costretto a subire i pestaggi di voi poliziotti,sarebbe ora che anche voi prendiaste coscienza di questa situazione invece di essere visti come “aguzzini” del potere.Fabbro,vi saluta,alla prossima umanità!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

 

Davanti ai “tolfa” di Stato,manifestanti “armatevi”!!ultima modifica: 2012-11-16T12:22:59+01:00da branik
Reposta per primo quest’articolo